Share the Music!

Whole Tone Trio

I Whole Tone Trio nascono nel 2010

Direttamente dalla bassa modenese, i Whole Tone Trio sono un trio strumentale Jazz/Fusion.

I tre musicisti, tutti e tre classe 1988 propongono un repertorio che spazia dagli autori più celebri del genere tra cui (Hendrix, Hancock, Cobham…)a quelli più attuali (Oz-Noy, Lee Ritenour, Mike Stern), creando una miscela di Rock/Blues/Funky unica nel suo genere.

I Whole Tone Trio, hanno all’attivo 2 dischi “Fracking”(maggio 2013), “Smoking”(Marzo 2017) in cui propongono brani propri e cover di standard arrangiati in chiave moderna.

FORMAZIONE:

Elia Garutti – Chitarra Elettrica

Francesco Alga Zucchi – Basso Elettrico

– Federico Groove Bocchi – Batteria

Così come avviene per la maggior parte delle band, anche i Whole Tone nascono in uno scantinato, dove i tre giovani musicisti della bassa modenese decidono di incontrarsi, parallelamente ad altri progetti di vario genere, per condividere la passione per la musica jazz, funky e fusion.

Nell’estate del 2010, a pochi mesi dalla loro formazione, i Whole Tone prendono parte a numerose manifestazioni, tengono serate in vari locali della provincia di Modena e non solo.

Durante il 2011, parallelamente all’intensa attività concertistica, tra cui la partecipazione alla rassegna “Effetto Musica Jazz” come ospiti nella serata del “Gianni Vancini 5et”, il trio inizia a lavorare su un proprio sound dapprima eseguendo l’arrangiamento dei più celebri standard, ma anche scrivendo brani propri ispirati all’attuale panorama Fusion.

All’inizio del 2012 presentano all’interno della rassegna “ Jazz in Baia” il loro primo lavoro “Taxi EP”, seguito dalla pubblicazione di 2 video live in studio, dei brani “Pharmacology” e “Watermelon Man”.

A Febbraio 2012 hanno l’occasione di aprire il concerto del 3G Power Trio, presso il RED LION PUB (Modena), gruppo formato da 3 icone del panorama Jazz/Fusion/Funky italiano: Alessio Menconi, Pippo Matino, Adriano Molinari.

A maggio il terremoto dell’Emilia, che ha colpito proprio quelle zone, li ha privati della loro sala prove, ma non è bastato quest’evento catastrofico a fermarli; dopo qualche giorno dalla prima grande scossa allestiscono una sala prove provvisoria in un garage e iniziano a lavorare su “Fracking”.

A Novembre entrano finalmente in studio e iniziano le riprese di “Fracking”.

L’album è uscito il 29 Maggio 2013, contiene 9 tracce di cui 8 inedite, registrato e mixato da Mauro Testi presso l’EMNA studio di Mirandola e vede la partecipazione di alcuni ospiti d’eccezione tra cui Mattia Rubizzi(tastiere), Gianni Vancini(Sax), Franco Capiluppi(Tromba) e Alex Stornello(Chitarra Elettrica).

Nel 2014 a seguito del tour promozionale di “Fracking” che li ha portati ad esibirsi in tutta Italia, con qualche tappa in Europa, i 3 ragazzi si chiudono in sala e danno il via alla “Groove Box Series”, una serie di video live in studio.

Nel 2015 accedono alla finale per il palco del “Pistoia Blues”, viene scelto un loro brano che finirà sulla compilation 2015 del Pistoia Blues.

Nel frattempo i ragazzi lavorano su nuovi brani che registreranno nell’estate del 2016, a primavera 2017 uscirà il loro secondo album in studio “Smoking”

POTETE TROVARCI: